ti trovi qui: Home
Roma 2013 JCS: Stoppa argento 100 df e bronzo 200 df + Bridi bronzo 800 sl + Zanetti 2 finali + 4 record
Scritto da luca   
Venerdì 02 Agosto 2013 15:14

Tutto pronto allo Stadio del Nuoto del Foro Italico per i Campionati Italiani Estivi JCS in programma a Roma dal 6 al 9 agosto, gara che di fatto conclude la stagione agonistica 2012/2013. Per la RNT saranno ai blocchi di partenza 6 atleti nelle gare individuali e una staffetta per un totale di 17 partenze: di seguito il racconto giorno per giorno dei campionati, il programma con i nostri atleti qualificati, ai quali va il più grande "in bocca al lupo!" da parte di tutta la RNT, ed alcuni link per seguire le gare in diretta:

 

GIORNO 1 – Iniziamo subito alla stra-grande: Arianna Bridi vince la medaglia di bronzo negli 800 stile libero categoria cadette!!! Nel torrido pomeriggio romano si parte in prima serie dalla corsia 6 col terzo tempo d’iscrizione: scorrendo la lista di partenza si prevede una gara a due a centro vasca con Arianna distanziata a contendersi il terzo posto con almeno altre cinque avversarie racchiuse in pochi secondi. Niente strategie, si rischia tutto e si apre subito il gas: con 1.03.5 (100) - 2.10.6 (200) - 4.26.4 (400) si mantiene sempre in seconda posizione “incollata“ a Margherita Panziera, accumulando un vantaggio sempre più rassicurante sulle inseguitrici.

Tre secondi a metà gara, poi quattro, poi cinque: al fischio degli ultimi 100 metri ci sono ormai 6” di margine sulla quarta. Con un piede e mezzo sul podio, ad Arianna mancano solo le energie per sprintare e giocarsi l’argento, ma dopo aver finalizzato la preparazione per gli eurojunior in Turchia di dieci giorni fa non si poteva davvero chiedere di più. Il crono finale di 8’56”65 vale un primato storico, il record regionale cadette/assolute detenuto in precedenza da Stefania Piccoli datato 1986, mentre la medaglia di bronzo interrompe un digiuno ai campionati estivi per la RNT che durava dal 2005 (allora fu il bronzo nei 200 delfino di capitan Cillone).

Per Arianna Bridi è il settimo podio tricolore in carriera: occhio però che il suo numero preferito è questo ;-)

GIORNO 2 – Si comincia col delfino veloce, subito in acqua al mattino per le batterie tre atleti targati RNT. Gara sempre troppo distante dalle sue caratteristiche per Sara Zanetti, una piccola indecisione in partenza compromette una gara comunque buona: il crono di 29.13 rappresenta il suo secondo miglior personale di sempre e conferma la 16° posizione in classifica della quale era accreditata alla vigilia. Aspettiamo di rivederla sulle distanze a lei più congeniali nei prossimi giorni. Bella prova di Raffaele Paoli al suo debutto al Foro Italico: inevitabile un pizzico di emozione, anche per lui secondo miglior tempo di sempre con 25.99, un arrivo non proprio impeccabile gli fa perdere più di qualche decimo. Resta comunque la soddisfazione di “esserci” per la prima volta, termina al 19° posto in classifica. Per Francesca Stoppa preferiamo non dire nulla più del necessario: conquista la sua prima finale in carriera a Roma col settimo tempo (28.38), record personale e record RNT, nuotato apparentemente “facile”. Bene.

Nel pomeriggio di finali arrivano due splendide sorprese per i nostri colori. Francesca Stoppa riesce ad aggiustare qualche piccolo dettaglio rispetto alle batterie del mattino e nuota una vasca a delfino praticamente perfetta: fantastico quinto posto nei 50 df cadette con 28.07, record RNT, record personale demolito (si partiva da 28.58), oltre un secondo in meno rispetto a roma 2012 (29.57), miglior piazzamento di sempre in questa specialità, la meno preparata delle tre distanze. Come stamattina preferiamo non dire altro e continuiamo a incrociare le dita…

In serata arriva un’altra prestazione inaspettata da parte di Arianna Bridi nei 400 misti, gara tra le più tecniche trascurata inevitabilmente da marzo in poi per dedicarsi al fondo. Dove non possono arrivare braccia e gambe ci arrivano la testa e il cuore, segno di grande maturità: con una gestione di gara da manuale (df 32.1/35.6 – do 39.4/38.4 – ra 43.3/42.6 – sl 34.5/32.3) conclude al quinto posto in 4.58.60, nuovo record regionale cadette/assolute, a pochi secondi dal podio. Tra vasca corta e lunga, Arianna in questa stagione ha migliorato il “suo” record regionale dei 400 mx per otto volte: niente male per un’atleta di quasi diciotto anni :-)

GIORNO 3 – Tornano in vasca i nostri tre alfieri del delfino, batterie dei 100 alle nove del mattino… Ci svegliamo subito con l’ottima prova di Raffaele Paoli, che lascia da parte gli indugi di ieri e riesce a “fare la gara”: grande il crono finale di 57.14, ampiamente record personale, balzo in classifica dal 27° posto delle liste di partenza al 13° posto tra gli junior italiani, non lontanissimo dalla finale (4 decimi), senza dimenticarci che stiamo parlando di un debuttante ai campionati romani… Perfetta la gestione di gara in progressione (27.1 – 30.0), nuotata leggera ma potente al tempo stesso, partenza e virata da manuale: una gara che vale sicuramente quanto il record provinciale “gommato” del nostro Max Grisenti (56.92 nel 2009). Bravo Raffa!!!
Voglia di riscatto per Sara Zanetti dopo la gara di ieri: un minuto, tre secondi e cinquanta centesimi cominciano ad essere sufficienti per poter esprimere al meglio le sue qualità. Bracciata sempre leggera a scivolare sull’acqua, 7° posto in classifica e obiettivo finale junior raggiunto (si partiva col 10° tempo). Record personale e sociale migliorato, gestione di gara precisa al millimetro come provato in allenamento (30.00 + 33.50), nel pomeriggio si potrà “limare” qualcosina in partenza e virata: forza Saretta!!!
Per Francesca Stoppa sono sufficienti poche righe. Entra in finale cadette col terzo tempo, 1.02.22 (29.00/33.22), suo secondo miglior crono di sempre. Basta così. Toccare ferro. Dita incrociate (ormai abbiamo i crampi :-)

... ... ...

Un pomeriggio che non dimenticheremo facilmente. Si comincia con la premiazione della Nazionale Giovanile di Fondo, vincitrice della classifica a squadre ai recenti Eurojunior, che riceve il meritato applauso del Foro Italico: il nostro applauso è ovviamente tutto per la “loro” capitana Arianna Bridi.

Iniziano le finali dei 100 delfino, dopo i maschi tocca alle ragazze. Categoria junior, Sara Zanetti parte alla corsia 1 col settimo tempo: gara semplicemente perfetta, dalla partenza all’arrivo, ma soprattutto dimostra di “esserci” (quarta a metà gara in 29.46) e di lottare fino all’ultima bracciata (ritorno in 33.31) con la giusta cattiveria agonistica. Dopo il terzetto di testa arrivano tutte in gruppo, per Sara c’è la conferma di un ottimo 7° posto finale con tanto di record RNT: 1.02.77, grandissimo crono che dimostra il suo costante miglioramento in questa distanza anno dopo anno (a Roma 2012 nuotò in 1.04.55) lasciando intravedere ancora margini di miglioramento. Brava davvero.

Nemmeno il tempo di applaudire Sara che entrano in vasca le finaliste dei 100 delfino cadette con Francesca Stoppa al via dalla corsia 3. Inutile negarlo, si sale sul blocco con il ricordo amaro delle cinque medaglie di legno “vinte” in carriera, l’ultima un anno fa per un solo centesimo in questa stessa piscina. Eppure non c’è rabbia o paura nella nuotata di Francesca: prima vasca in progressione ad accarezzare l’acqua, grandiosa virata per poi lanciarsi a occhi chiusi verso l’arrivo. Sul tabellone del Foro italico il nome di Francesca Stoppa stavolta appare in alto, subito sotto quello della vincitrice. Il tempo mica lo vediamo, fa lo stesso. E’ medaglia, argento, seconda. Stavolta ce l’ha fatta. Evviva. Grande festa. Lacrime e abbracci. Perché è un po’ come se avessimo vinto tutti, perché le sue delusioni sono state anche nostre, così come le sue gioie. E’ stato fantastico.
Ah sì, il tempo: 1.01.48, record RNT, mezzo secondo in meno rispetto agli assoluti di Riccione di aprile, meno due secondi rispetto a Roma 2012 e... ehm... quasi meglio del personale in corta (1.01.32). Battuto anche il record mondiale di pianto collettivo post-gara :-)

GIORNO 4 – Atto conclusivo dei campionati italiani, giornata intensa con tantissimi atleti in gara per la RNT. Al mattino la prima a scendere in vasca è Sara Zanetti nelle batterie di qualificazione dei 200 delfino: dopo un buon passaggio a metà gara (31.2 – 35.8) fatica a chiudere le ultime due vasche come eravamo abituati (37.0 – 37.4) e termina al decimo posto con 2.21.55, non lontana dal personale e sufficiente per ottenere l’accesso alla finale del pomeriggio. Pochi minuti dopo Francesca Stoppa si guadagna agevolmente la finale dei 200 delfino nella categoria superiore con 2.18.63, quarto tempo delle batterie: buone sensazioni come ieri, avanti così.
Dopo quattro lunghi giorni d’attesa, è arrivato finalmente il turno di Arianna Boniatti e Amanda Bonvecchio, rispettivamente ai blocchi di partenza dei 50 rana e 50 stile juniores. Entrambe hanno già raggiunto il loro obiettivo due settimane fa a Milano, qualificandosi agli Italiani proprio alla scadenza. Arianna riesce comunque a togliere 3 centesimi dal suo personale recuperando otto posizioni rispetto alle liste di partenza, chiudendo 28° in graduatoria, così come Amanda (esordio per lei al Foro Italico) che risale la classifica fino al 27° posto nuotando in 27.87,  cinque centesimi sopra al suo miglior crono. Commento valido per entrambe: grande partenza, ottima progressione e la giusta cattiveria all’arrivo che in gare così brevi non guasta mai. Belle gare davvero.
Concludiamo con Arianna Bridi nelle batterie dei 400 stile, evidentemente il giorno di riposo è stato utile: entra in finale col terzo tempo, un bel 4.24.46 nuotato relativamente facile controllando le avversarie. Al mattino non è mai stata così veloce.
… … …

9 agosto, pomeriggio: abbiamo tre ragazze in finale e la staffetta mista in serata. Finale 200 delfino junior, Sara Zanetti parte dalla corsia 9. Come nelle batterie del mattino il suo passaggio ai 100 metri è più che buono (31.2 – 1.05.9), in linea con le avversarie, mentre nei secondi 100 evidentemente qualcosa non funziona a dovere (37.0 – 37.4). Confermato il decimo posto con 2.20.46, contro un personale di 2.20.00. Alla fine siamo tutti molto dispiaciuti, conosciamo fin troppo bene il valore della nostra Saretta e quanto di buono riesce a fare in ogni allenamento: ci saranno altre occasioni per dimostrarlo, senza dubbio.

200 delfino cadette, alla corsia 6 per la RNT c’è la “nuova” Francesca Stoppa… sicuramente qualcosa è scattato nella sua testa dopo l’argento di ieri. La sua cuffia è là davanti a tutte dopo la partenza, le sue mani sono le prime a toccare la piastra ai 50 metri: l’atteggiamento di chi non ha più paura di niente e di nessuno. Il resto della gara è spettacolare, con tre atlete di altissimo livello a contendersi bracciata dopo bracciata la vittoria finale: Annis, Corapi e Stoppa piombano all’arrivo racchiuse in sette decimi. La nostra Fra è terza, splendida, nuovamente sul podio del Foro Italico, con La Medaglia: quella con la M maiuscola, quella dei “suoi” 200 delfino, quella che aveva sfiorato troppe volte, quella che sognava con l’amica/rivale di sempre, quella che sarà sempre un po’ diversa da tutte le altre… Francesca Stoppa si merita tutto questo e molto di più. Meraviglioso anche il tempo che appare sul tabellone: 2.15.74, nuovo record RNT, si partiva dal 2.18.00 di aprile, a roma 2012 nuotò 2.20.24... Ci piace ricordare come questa ragazzina al suo esordio agli Italiani quattro anni fa arrivò quasi ultima: alla RNT si può nuotare forti anche da “vecchi” :-)

Arianna Bridi nuota da 23 mesi consecutivi tra piscine, laghi e mari di tutta la penisola e oltre, e sempre ad altissimi livelli; oggi nuota la sua ultima gara in un campionato giovanile, la prossima stagione si entra nel mondo dei “grandi”. Raschia il fondo del barile e butta le ultime energie in vasca: 1.03.15 – 1.06.59 – 1.06.60 – 1.04.02 sono i passaggi (strepitosi) di un’atleta che sa a memoria cosa significa nuotare un 400 stile libero, che ci prova fino all’ultimo centimetro, che non evita il confronto anche se potrebbe avere mille alibi e giustificazioni per tirarsi indietro, che rimane purtroppo giù dal podio per 22 centesimi…

Quarto posto, peccato, ma non possiamo che rimanere stupiti ed ammirati di fronte a tanta determinazione. Applausi, come se avesse vinto. Record regionale cadette assolute con 4.20.36, anche questo apparteneva a Stefania Piccoli dal lontano 1988: da oggi i record regionali assoluti dei 400, 800, 1.500, 3.000 e 5.000 (sia vasca corta che lunga) sono tutti di Arianna Bridi, ovvero la più forte fondista di sempre che abbia mai nuotato dalle nostre parti. Senza timore di essere smentiti.

Un campionato del genere può solo finire in bellezza, con la staffetta 4x100 mista: lanciate dal nostro insostituibile “boss” Martina Dall’agnol (fondamentale il suo supporto alla squadra così come quello di Enrico Pergher :-) nella frazione a dorso col suo personale stagionale (1'11"94), seguono due ottime frazioni lanciate per Arianna Boniatti a rana (1'16"30) e Francesca Stoppa a delfino (1'02"09), chiusura strepitosa a stile libero grazie a super Sara Zanetti (59"22 – prima volta sotto ai 60” in lunga). Terminano al 15° posto tra le cadette con 4.29.55, record provinciale cadette/assolute, la staffetta mista trentina più veloce di sempre. Fantastiche.

Cala il sipario su questi Campionati Italiani Giovanili Estivi JCS, il bilancio è quello di una grande squadra: un argento + due bronzi + cinque piazzamenti nella top ten nazionale, otto finali (considerando le prime serie di 400 mx e 800 sl), quattro record provinciali/regionali, undici record personali, OTTAVO POSTO NELLA CLASSIFICA A SQUADRE CADETTE, 19° posto nella classifica generale femminile.

Un risultato degno della Rari Nantes dei vecchi tempi ;-)

Orgogliosi.

Fine.

Ci vediamo a settembre, con calma.

Buone vacanze.

 


 

martedì 6 agosto
Arianna Bridi – 800 stile libero - 8.56.65 - 3° classificata - record regionale cadette/assolute

mercoledì 7 agosto
Sara Zanetti – 50 delfino - 29.13 - 16°  classificata
Francesca Stoppa – 50 delfino - 28.38 - 7° classificata - qualificata finale - record sociale
Raffaele Paoli – 50 delfino - 25.99 - 19° classificato
Sara Zanetti – 200 stile libero - n.p.
Francesca Stoppa – finale 50 delfino - 28.07 - 5° classificata - record sociale
Arianna Bridi – 400 misti - 4.58.60 - 5° classificata - record regionale cadette/assolute


giovedì 8 agosto
Sara Zanetti – 100 delfino - 1.03.50 - 7° classificata - qualificata finale - record sociale
Francesca Stoppa – 100 delfino - 1.02.22 - 3° classificata - qualificata finale
Raffaele Paoli – 100 delfino - 57.14 - 13° classificato - record personale


Sara Zanetti – finale 100 delfino - 1.02.77 - 7° classificata - record sociale
Francesca Stoppa – finale 100 delfino - 1.01.48 - 2° classificata - record sociale


venerdì 9 agosto
Sara Zanetti – 200 delfino - 2.21.55 - 10° classificata - qualificata finale
Francesca Stoppa – 200 delfino - 2.18.63 - 4° classificata - qualificata finale
Arianna Bridi – 200 delfino - n.p.
Arianna Boniatti – 50 rana - 34.89 - 28° classificata - record personale
Arianna Bridi – 400 stile libero - 4.24.46 - 3° classificata - qualificata finale
Amanda Bonvecchio – 50 stile libero - 27.87 - 27° classificata
Sara Zanetti – 50 stile libero - n.p.

Sara Zanetti – finale 200 delfino - 2.20.46 - 10° classificata
Francesca Stoppa – finale 200 delfino - 2.15.74 - 3° classificata - record sociale
Arianna Bridi – finale 400 stile libero - 4.20.36 - 4° classificata - record regionale cadette/assolute

4x100 mista – Dall’agnol, Boniatti, Stoppa, Zanetti - 4.29.55 - 15° classificate - record provinciale cadette/assolute

 

click qui > la pagina dei risultati su federnuoto

click qui > elenco iscritti

click qui > tutte le foto

click qui > rassegna stampa

Commenti (2)
COMPLIMENTI RAGAZZE.........!!!!!!!!
2 Venerdì 09 Agosto 2013 10:25
ANTONIO BECCATI
STREPITOSE!!!!!!!!!! ALTRO NON SI PUO' DIRE..........SE NON UN GRAZIE.....A NOME MIO PERSONALE, MA COSA PIU' IMPORTANTE COME VICE PRESIDENTE DELLA RARI NANTES TRENTO, A NOME DI TUTTA LA NOSTRA GLORIOSA SOCIETA', IL NOSTRO SILENZIOSO LAVORO VIENE AMPIAMENTE RIPAGATO DA QUESTI GRANDI RISULTATI, CHE DERIVANO DA MESI, ANNI DI DURI ALLENAMENTI OLTRECHE' PER QUALCUNA DOPO BRUCIANTI SCONFITTE (VERO FRANCESCA).
UN GRAZIE ED UN BRAVO AL VOSTRO GRANDE ALLENATORE, BRAVO LUCA.......
Finora...
1 Mercoledì 07 Agosto 2013 11:41
Matteo Gratton
finora non si può dire altro che... bravissimi!!! (o meglio, bravissime!!!)
 
Joomla! Template by Red Evolution, modified by "RNThc" - Joomla Web Design
Rari Nantes Trento - via Bettini 7/a - Trento - tel/fax 0461921366 - P.I.01479820225
ShinyStat Free cookie policy